Posts by Bananito#IT

    Inverno. Fuori dalla finestra il gelo e la neve cercano di abbattere le mura del villaggio. Menhir, questo è il nome del pargolo
    venuto al mondo poche ore prima, questo è il nome dell'uomo che cambierà le sorti del suo popolo.

    Gli anni passano in fretta nel piccolo villaggio di Ben Hac che stenta a crescere per via degli attacchi che riceve da parte dei teutoni.
    Menhir è ormai un uomo e nel corso della sua vita ha fatto solo il contadino, coltivando insieme al grano, anche il sogno di diventare un eroe e porre fine a tutti questi soprusi. Così, una fredda mattina decise che ormai la sua carriera di contadino era giunta ad una conclusione e quindi s'incammino col cuore colmo di speranza verso terre lontane, in cerca di una soluzione. Menhir faceva fatica a camminare poichè si era azzoppato un piede durante la semina del grano anni prima e infatti non fece molta strada, giusto il tempo di farsi derubare e tornare indietro. Capì subito che quella non era decisamente la sua vocazione e dapprima si dedicò alla pesca che abbandonò subito perché non vi erano laghi nel suo villaggio, dopodichè provò con la pittura: cominciò con qualche schizzo che oltraggiò le comari del paese, poi decise di provare a dipingere. Ricevette subito consensi dai grandi critici d'arte del suo paese quali il falegname e il panettiere che lo definirono addirittura "il Piccolo Picasso" per le sue doti eccelse nel disegnare uomini stilizzati. Era un uomo molto stupido Menhir. Un giorno decise di disegnare una bella spiga di grano e di regalarla a suo padre (come se non
    ne avesse viste abbastanza nel corso della sua vita) e, mentre si recava nel campo per consegnare il capolavoro fu sopraffatto da un'irruzione teutone che pose fine alle sofferenze sue e del suo villaggio.


    Bananito, IT2N.